Servizi alla persona - Ambito Territoriale Dalmine

AMBITO TERRITORIALE DI DALMINE - Servizi alla persona

Istanze di contributo 2012 per i servizi socio-assistenziali (ex circolare 4) - Rendicontazione gestione 2011



La Regione Lombardia ad oggi non ha approvato la Delibera con la quale ogni anno assegna agli Ambiti Territoriali il Fondo Sociale Regionale (ex-circolare 4), finalizzato a sostenere i servizi già funzionanti sul territorio e contribuire alla riduzione delle rette a carico dei Comuni e degli utenti.

Tuttavia  la Regione ha fornito alcune indicazioni relative alla raccolta delle richieste di contributo, confermando che la modulistica da utilizzare è la stessa dell’anno precedente. In particolare:

- il fondo assegnato sarà destinato al funzionamento delle attività in corso;
- per la determinazione del contributo si prenderanno a riferimento le rendicontazioni delle attività, delle spese e dei ricavi dell’anno 2011;
- la rendicontazione verrà presentata utilizzando gli strumenti cartacei “Allegato 2” già in uso gli anni scorsi per tutte le unità d’offerta non domiciliari. Per le unità d’offerta domiciliari è necessario attendere il sistema applicativo Access che sarà messo a disposizione successivamente dalla Regione.

Ciò di cui non c’è certezza è l’entità del fondo che sarà assegnato all’Ambito Territoriale di Dalmine.

Sulla base delle informazione in nostro possesso e al fine di evitare eccessivi ritardi che rischiano poi di tradursi in tempi stretti per la presentazione delle domande, si invitano gli enti gestori a presentare le richieste di contributo sulla base dei moduli “allegato 2” e relativi al rendiconto della gestione 2011 per ogni servizio

all’Ufficio Comune del piano di zona c/o il Comune di Dalmine,
P.zza Libertà 1, 24044 Dalmine.

La riconsegna dei moduli compilati, in solo formato cartaceo, dovrà avvenire entro il 05 settembre 2012Resta inteso che in caso di disposizioni della Regione che richiedano tempi diversi si provvederà a darne opportuna comunicazione. A tal fine si invita a consultare con una certa periodicità il sito internet di Ambito.

L’Ufficio comune-ufficio di piano risulterà pertanto il referente per ogni problematica che riguardi tali richieste di contributo e sarà lo stesso che provvederà alla liquidazione dell’eventuale contributo tenuto conto dei criteri di utilizzo del Fondo Sociale Regionale che saranno approvati dall’Assemblea dei Sindaci appena conosciuti i contenuti della delibera regionale. 

Si ricorda che la compilazione dei moduli di richiesta è relativa ai servizi ricompresi nel sistema di offerta regionale e specificatamente:

Area minori:

  • servizi per la prima Infanzia (asili nido e nidi aziendali, micronidi, nidi famiglia e centri per la prima infanzia)
  • servizi residenziali per i minori (comunità educative ivi comprese le comunità mamma-bambino ed i centri di pronto intervento, comunità famigliari, alloggi per l’autonomia)
  • servizi diurni per i minori (centri ricreativi estivi e centri di aggregazione giovanile)
  • servizio affidi

Area disabili:

  • centri socio educativi
  • servizi di formazione all’autonomia
  • comunità alloggio

Area integrazione lavorativa

Si comunicano alcune specificazioni utili alla compilazione:

  • i servizi per i quali viene presentata istanza di contributo devono essere in possesso, laddove previsto, dell’autorizzazione al funzionamento o comunicazione preventiva di  inizio attività;
  • oltre ai dati dei prospetti di cui al nuovo allegato 2 per i Servizi di Formazione all’Autonomia per disabili (SFA), dovranno essere trasmessi i dati anagrafici (nome, cognome e comune di residenza) dei soggetti in carico;

 

  • oltre ai dati dei prospetti di cui all’allegato 2 per i Centri Ricreativi Estivi dovrà essere presentata una breve relazione (max 1 cartella) indicante gli interventi e le modalità di assistenza ai soggetti disabili e i relativi costi sostenuti e l’eventuale copertura degli stessi;
  • per i servizi residenziali l’erogazione dei contributi dovrà essere valutata anche in relazione ad eventuali accordi provinciali che potrebbero essere approvati dal Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci;

 

  • per i servizi asilo nido, micro-nido e nido famiglia dovrà essere specificato se l’unità d’offerta è in possesso dell’accreditamento disposto dall’Ambito Territoriale di Dalmine; in effetti è all’attenzione dell’Assemblea dei Sindaci la possibilità di una differenziazione dell’eventuale contributo tra servizi solo autorizzati e servizi anche accreditati;
  • in assenza dell’apposita modulistica regionale in questa prima fase non devono essere presentate richieste di contributo per servizi domiciliari (SAD anziani, minori e disabili). Seguirà successiva comunicazione, esclusivamente  via e-mail, appena ricevute indicazioni dalla Regione.

 

Ai fini di procedere ad un più celere e corretto accredito dei contributi 2012, si richiede di volere trasmettere unitamente ai prospetti richiesti l’indicazione precisa degli estremi bancari (codice IBAN) e dichiarazione se l’Ente Gestore è soggetto/non è soggetto alla ritenuta IRPEG del 4% ex art. 28 DPR 600/73.

                  Il Responsabile
                  Mauro Cinquini



ALLEGATO 2 SFA 2012

ALLEGATO 2 CSE

Moduli Nidi 2012

Pubblicazione richieste di contributo ex circolare 4

ALLEGATO 2 ACCOGLIENZA RESIDENZIALE MINORI
ALLEGATO 2 CENTRI DI AGGREGAZIONE
ALLEGATO 2 CENTRI RICREATIVI DIURNI
ALLEGATO 2 CENTRO PRIMA INFANZIA
ALLEGATO 2 COMUNITA' ALLOGGIO ADULTI
ALLEGATO 5 2012 per assistenti sociali comunali